Spiare conversazioni whatsapp senza installare programmi

Spiare Conversazione Whatsapp

Come spiare conversazioni whatsapp senza installare programmi?

L'uso globale della telefonia mobile è in forte crescita da tempo. Dai bambini che imparano a usare il cellulare prima ancora prima di poter parlare ei professionisti i cui telefoni contengono informazioni sensibili. I dispositivi mobili sono ormai come le opinioni: ognuno ne ha almeno una a cui tiene molto.

Man mano che la tecnologia 5G si propaga e si espande per raggiungere nuovi pubblici e dispositivi, le opportunità di attacchi informatici mobili crescono in modo esponenziale. Mentre la cronologia di navigazione su YouTube di un bambino può essere di scarso interesse per gli hacker, chiunque sia in possesso di dati sensibili o comunichi informazioni privilegiate è a rischio. Il tutto grazie ai protocolli di rete legacy delle telecomunicazioni globali.

L'invecchiamento dei protocolli legacy con l'evoluzione delle tecniche di hacking creano le condizioni perfette per potenziare le attività dannose su reti mobili sempre più affollate. Non c'è quindi da stupirsi che gli attacchi di malware mobile siano aumentati del 50% nel 2019 e nel 2020 si prevede che continueranno a scatenare il caos della sicurezza mobile a un ritmo esponenziale.

Incontriamo una delle più importanti vulnerabilità di rete mobile che hanno minacciato i provider di servizi mobili e gli utenti negli ultimi anni: Protocollo SS7.

Anziché mirare a dispositivi specifici, vengono perpetrati attacchi sofisticati su intere reti. Dal punto di vista di un provider di servizi mobili, una volta che il protocollo SS7 della vostra rete è stato compromesso con successo, gli hacker sono a conoscenza delle informazioni personali del vostro abbonato. Possono accedere a messaggi di testo, telefonate, tracciare la posizione del dispositivo e tutto questo all'insaputa dell'utente.

Cos'è il protocollo SS7?

Introdotto e adottato a metà degli anni '70, l'SS7 (Common Channel Signaling System No. 7 o C7) è stato lo standard del settore da allora, e non ha fatto molti progressi in decenni. I concetti di sicurezza obsoleti lo rendono particolarmente vulnerabile agli hacker.

Il successo della SS7 è stato, in un certo senso, anche la sua maledizione. Almeno quando si tratta di sicurezza informatica. Il protocollo SS7 viene utilizzato ovunque, ed è il protocollo leader per la connessione delle comunicazioni di rete in tutto il mondo. Perché è così diffusa, utilizzata sia dalle agenzie di intelligence che dagli operatori di telefonia mobile. Dal punto di vista della sorveglianza, è notevolmente efficace. In quanto tale, la SS7 è la migliore amica di un aggressore, consentendogli di accedere alle stesse capacità di sorveglianza delle forze dell'ordine e dei servizi segreti.

Come funziona il protocollo SS7?

L'insieme dei protocolli di segnalazione telefonica SS7 è responsabile dell'impostazione e della terminazione delle chiamate telefoniche su una rete di segnalazione digitale per consentire la connettività cellulare e cablata senza fili. Viene utilizzato per avviare la maggior parte delle chiamate telefoniche pubbliche mondiali su PSTN (Public Switched Telephone Network).

Nel corso del tempo altre applicazioni sono state integrate nell'SS7. Ciò ha permesso l'introduzione di nuovi servizi come SMS, traduzione di numeri, fatturazione prepagata, attesa/trasmissione di chiamate, teleconferenza, portabilità del numero locale e altri servizi per il mercato di massa.

Cosa sono gli attacchi SS7?

Gli attacchi SS7 sono attacchi informatici mobili che sfruttano le vulnerabilità di sicurezza del protocollo SS7 per compromettere e intercettare comunicazioni vocali e SMS su una rete cellulare. Simile all'attacco dell'Uomo nel mezzo, gli attacchi della SS7 mirano alle comunicazioni di telefonia mobile piuttosto che alle trasmissioni wifi.

Come funzionano gli attacchi SS7?

Gli attacchi SS7 sfruttano la capacità di autenticazione dei protocolli di comunicazione che utilizzano il protocollo SS7 per intercettare le comunicazioni vocali e testuali. Secondo gli esperti di telecomunicazioni, per lanciare con successo un attacco SS7 un cybercriminale dovrebbe lanciare con successo solo un computer con Linux e l'SDK SS7 - entrambi scaricabili gratuitamente da Internet.

Una volta connesso ad una rete SS7, l'hacker può prendere di mira gli abbonati sulla rete e allo stesso tempo ingannare la rete facendogli credere che il dispositivo dell'hacker sia in realtà un nodo MSC/VLR.

Come proteggersi dagli attacchi SS7?

L'unico modo per essere completamente al sicuro dagli attacchi della SS7 è semplicemente spegnere il vostro smartphone. Sappiamo entrambi che non è un'opzione. Quindi quello che si può fare è "conoscere il nemico". Essere consapevoli del fatto che attività malintenzionate come gli attacchi delle SS7 sono prevalenti e comuni è semplicemente una necessità nel 2020.

Altri quesiti? Non esitare a contattarci il nostro team è completamente a vostra disposizione per qualsiasi questione!